Andare oltre le lettere – Massimo Polello

Quando un poeta incontra…

un artista che “scrive” meglio di lui… si viene a creare un sodalizio empatico.

Ho conosciuto l’arte di Massimo Polello durante una mostra e sono rimasto incantato, come quando incontri la creatura che ti aveva fatto impazzire la prima volta all’uscita da scuola.

Sembra anacronistico parlare di cura della grafia in un mondo distratto e digitale, tuttavia dobbiamo salvaguardare la capacità di scrivere bene, perché il futuro è nelle nostre mani creative, nella poesia, nell’estetica che proviene dall’antica sapienza. Il termine calligrafia deriva dal greco “kalos” e indica l’arte della scrittura elegante.

La lettera astratta

Egli entra nel dipinto con le parole, ma prima con le lettere e il colore, immaginate uno tsunami nel quale gli elementi grafia, corpi lettera, si fondono astrattamente.

Un vortice che vi inonda, vi capovolge d’emozione e significati, nel sogno vi circonda e negli stessi tempi si evolve spazio e poesia.

Quando un poeta incontra Massimo…

vorrebbe poter scrivere come lui perché l’arte oratoria, si possa sposare con la scrittura. Veder creare un quadro scritto è come assistere ad un concerto, le dita scorrono sulla matita come sui tasti di un pianoforte così il colore si dispone ora paziente, ora più nervoso sul foglio lo possiede, lo accarezza quasi lo sfiora con le setole s’assorbe, forzatamente incide scaltramente sfugge e d’incanto crea e distrugge.

Andare oltre le lettere: Massimo ha creato un suo linguaggio moderno e contemporaneo, ha conferito all’opera un valore aggiunto aumentando il contesto dinamico e sa come avvicinarci all’emozione pura.

Massimo Polello lavora a Torino nel suo studio ABC atelier e da più di 20 anni si occupa di calligrafia classica e contemporanea  applicate al graphic al designer, progetta logotipi calligrafici, opere calligrafiche per interior designer e stand, esposizioni d’arte e fiere, locali commerciali, hotel, abitazioni private.

Come artista, insegna regolarmente in workshop ed espone le sue opere a livello nazionale e in tutto il mondo. Ha tenuto seminari presso la School of Visual Arts in New York, Concordia University e UQUAM di Montréal e alla Adobe di San Francisco ed è stato invitato a Conferenze Internazionali di Font Designer a Mosca, Istanbul e San Paolo ed è alla sua quarta partecipazione come insegnante alla Conferenza Internazionale di Calligrafia negli USA.

I suoi lavori fanno parte di Collezioni  di San Francisco State Library, Berlino, Mosca e Menorca.

E’ membro onorario di Letter Exchange di Londra.

 

E’ stato chiamato a collaborare in progetti artistici e allestimenti da Peter Greenaway e Luca Ronconi e Marcel Wanders per un libro di pregio a edizione limitata per il RIJKS Museum di Amsterdam.

Egli scrive di sè:

“…le lettere diventano lo strumento per esistere fuori, all’esterno di me… andando oltre le lettere, catturato da un’unica esigenza: quella visiva.. Le lettere diventano segni, immagini, evocazioni, forte necessità, emozioni.”

 

WEB SITE:

http://www.lacalligrafia.com/

INSTAGRAM

massimopolello

https://www.instagram.com/massimopolello/

FACEBOOK

https://www.facebook.com/lacalligrafia2/

 

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *