Valle Maira. Un itinerario a contatto con il cielo.

smacap_Bright

La Valle Maira è più di…

… un itinerario estivo, un luogo ameno dove trascorrere qualche giorno di quiete lontani dalla pazza folla. E’ un luogo d’eccellenza per il turismo alpino, uno scrigno nascosto con sentieri per il trekking per tutti; paesini d’alta montagna fioriti e lunghe e verdi vallate boscose per la felicità dei bikers più esigenti, una felice meraviglia per il palato. Non a caso la CNN ha inserito i “percorsi occitani” della Valle Maira all’interno dei 23 angoli più incontaminati del pianeta, nella speciale classifica stilata nell’Aprile 2019. C’è da crederci!

Zaino in spalla. Scarponi ben allacciati, cantando alla Valle.

E se non vi bastano i sentieri, i panorami mozzafiato, le pareti verticali dell’Oronaye e delle sue vie ferrate, del Brec de Chambeyron, potrete anche trovare tesori e gemme nascoste come gli affreschi del fiammingo Hans Clemer nella parrocchiale di Elva.

 

La parrocchiale di Elva

 

La bellissima Rocca Castello – Provenzale, ammirata da Chiappera
 Chiappera e il suo splendido abitato montano rinnovato

La Valle Maira ha anche un ricco carnet di proposte estive, la proloco di Marmora mi segnala il “Val Mairo Chanto 2019” 11° Festival della coralità folkloristica alpina che si terrà a Marmora dal 31 agosto al 1 settembre. Per informazioni allego locandina dell’evento.

Panorama e relax dal rifugio di Viviere nel Vallone di Unerzio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *